11.10.06

e sul cinema muto

Per il resto è stata vita da festival, poche conferenze e molti molti film, alcuni bellissimi, alcuni veramente pallosi. Ma la cosa super è che come sempre hanno presentato splendide copie accompagnate da un pianista o da band di 4sei8dieci elementi. Questo è il modo ideale, perfetto, per vedere e godere di questo tipo di cinema, molto diverso nei tempi e nei modi dal cinema "parlato" ma che aveva, almeno negli anni venti, una potenza espressiva incredibile, fatta di sole immagini e montaggio, estremamente significativi.
Poi però, se lo vedi in tv, in un traballante bianco&nero (la maggior parte dei film erano a colori!... e alcuni colorati!), accellerato e letteralmente muto o con una musica approssimativa messa lì giusto per... eh beh, così fa cagare, pure i migliori film perdono di brutto e dopo venti minuti annoiano.
Per esempio, un paragone con i concerti live secondo me regge bene: ti piacciono i Pink Floyd? bene, ma prova ad ascoltare un bootleg che emette un indistinto rumore di chitarre e voci e riverberi vari, hai voglia dire bello questo pezzo, fa schifo, a meno che non sei uno dei container 57 (grande magno, ora Versailles con grandissimo successo, concerto al Velvet tra poche settimane!!).

Il Capolavoro di quest'anno è stato The Big Parade. Assolutamente da vedere e rivedere anche su di un monitor con un file scaricato dai peggiori server di caracas.... Una bella storia d'amore in uno splendido film di guerra antimilitaristico. veramente ragazzi, scaricatelo o noleggiatelo ...
Poi altro molto bello ma un poco piu ostico: Blade af Satans bog di Dreyer. Come Satana ha agito nella storia dell'umanità, raccontato magistralmente in 2 ore e 40 minuti! Il bello è che il giorno prima ho conosciuto il pianista... preoccupatissimo per il suo concerto non-stop di tre ore!
infine segnalo un altro capolavoro, proiettato anche al cinemaritrovato di Bologna:
Das Sandbad, 1906, austria. La trama. lei è nuda in riva al mare, arriva il villano e gli tira un po' di sabbia addosso, lei si alza e lo rincorre molto arrabbiata.
fine. 1 inquadratura, 20 metri di film, durata 1 minuto...Il bagno di sabbia, chapeau!

2 comments:

AndreaBergamo said...

ebbravo Maso che delizi i lettori del tuo blog con notizie di cinema fresche fresche di festival..io apprezzo,soprattutto se si parla di cinema muto!!Proverò a scaricarmi qualcosa,se trovo..condivido la tesi dell'accompagnamento ad-hoc,in questi casi diventa fondamentale..e visto che ci sono ti consiglio di vederti qualche film di Feuillade su Fantomas..ho reminiscenze di lezioni con la Dall'Asta,ma pochi giorni fa ho scaricato un paio di film dal mulo niente male,e soprattutto con un accompagnamento coinvolgente.."LA mort qui tue" e "Juve contre Fantomas" (e per quest'ultimo non si tratta di gobbi,vedi di non farti ingannare)..ciao!!

gas said...

ciao bambarello....
solo per segnalarti questo!

http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/11-Ottobre-2006/art77.html

eggia'....sono sempre i migliori che se ne vanno!!!