20.4.06

quanto vale il mio voto?

considerando che ho speso 100 euri per arrivare in italia, 6 euri e mezzo per arrivare alla stazione di milano, 11 euri per arrivare a bologna, un bel po disclero dato che bus e treno erano in ritardo.

Poi 30 euro per tornare ad eindhoven , 11 per il bus per a'dam...
quanto vale il mio voto? troppo! ma rimborsavano...mmmm
Due giorni a cena con il console...
riborso? zero.
Io quasi c credevo, si diceva che chi non puo' votare dall' estero ha diritto ad un rimborso del 75percento, si diceva che tutti gli studenti (anche chi non e' un cazzone di erasmus, come me) non possono votare dall'estero. L'unica cosa vera: la seconda che hai detto.
E il rimborso spetta a chi vive in un paese non riconosciuto dall'Italia (boh, forse qualche satellite di alfa centauri).

comunque stare un due giorni all'ambasciata d'iitalia in olanda e'stata una esperienza decisamente istruttiva: il premio "mito" lo vince un signore sulla 60ina, si avvicina allo sportello e fa: io voglio tornare a vivere in italia, voglio comprare una casa, dove' che costa meno?
in Sicilia? e in sicilia dove' che costa meno?
Ma lei e' siciliano? le regioni finanzano il rimpatrio di connazionali.
Nooo io son napoletano, di Capri, a presente l'isola, ma mi son stufato di qua e voglio andare in sicilia!

4 comments:

franci said...

dai non sono stati soldi buttati via visto che abbiamo vinto per un pelino!
cciiiiiiiaaaaaaoooooooo

gas said...

non lo so...ti devo pagare io per fare la vita in olanda????
poverino..non ti hanno dato il rimborso per fare il tuo dovere!!!!
dai..quanto torni in italia vedro' di tirare su due spiccioli per te!!!
A LAVURA'!!!!!
EHEHEHEHEHE
BUM BUM

massimo said...

ciao carletto
forse era effettivamente meglio che risparmiavi i tuoi soldini e stavi in Olanda, piuttosto che assistere a queste penose elezioni in cui non riusciremo a fare un governo, ma in conpenso partorira' un (pensavate tutti di esservene liberati vero) Giulio Andreotti presidente del senato.
...e andiamo avanti....
non so come con un premier sui settanta anni e uno che partecipo'alla costituente nel '48,lasciando stare il proscioglimento per reati di mafia solo perche' a suo tempo non era reato.
saluti Pagno

A'Dam said...

Pagno forse cihai ragione.
Ma voglio continuare a credere che qualcosa sara' cambiato (in meglio intendo) dai compagni prodigi..
pero' se serve giulio a. siamo ben lontani da un vero cambiamento...
ma sempre al sole in quel di bahia?