7.1.09

Chi vuol essere cinematografaro?

Per chi è in zona Gabicce mare, Lunedì prossimo presento il corso alla sala Creobicce.
Si parlerà di lanterne magiche, camere oscure e altre illusioni ottiche.
E della misteriosa scomparsa di Louis Le Prince che, ben sette anni prima della nascita del Cinematograph dei Lumière, girò questa e altre scene ma scomparve misteriosamente durante un viaggio in treno...e non potè più mostrare al mondo la sua invenzione.

video

Qui un abstract serioso, gli ospiti che animeranno la terza parte del corso verranno annunciati a breve,

Corso di storia e tecnica del audiovisivo
Il corso intende affrontare la nascita delle immagini in movimento e seguire gli sviluppi stilistici e tecnologici nel campo dell'audiovisivo.

Si ripercorreranno le tappe principali che hanno portato alla nascita dell'apparato cinematografico e si seguirà il suo sviluppo dal perido “muto” fino ai giorni nostri. Vedremo le evoluzione del linguaggio cinematografico e in particolare l'uso del montaggio nei diversi movimenti e nelle varie fasi storiche del cinema, quali le avangurdie, il cinema classico, il neorealismo e il cinema moderno.

Il corso è suddiviso in tre sezioni:

1 - “Materiali e stili: dalle ombre al sonoro”

2 - “Tecniche e movimenti: l'evoluzione del montaggio dagli anni trenta al cinema contemporaneo”

3 - “I mestieri dell'audiovisivo: lo sceneggiatore, il cameraman, il montatore e l'archivista”

1- Le prime 3 lezioni vertono sullo sviluppo tecnico e stilistico delle immagini in movimento: dai primi spettacoli con proiezione di immagini organizzati già nel XVIII secolo sino all'affermarsi di una narrazione per immagini articolata così come noi oggi la conosciamo. La scoperta del principio della camera oscura è alla base della nascita della fotografia e poi del cinema. Ma l'intrattenimento dato dalla proiezione di immagini nasce molto prima.

2 - Nella seconda parte (3 lezioni) si esaminerà il montaggio nel cinema classico hollywoodiano, nel neorealismo italiano e nella nouvelle vague francese, ovvero il cinema dagli anni trenta agli anni sessanta. Una lezione riguarderà il montaggio e la post-produzione di video commerciali.

3 - Nella terza parte (4 lezioni) si introdurranno i ruoli dello sceneggiatore, del cameraman e del montatore. La lezione sarà condotta da esperti del settore. Nell'ultima lezione si parlerà di archivi cinematografici e televisivi, di restauro e del riutilizzo delle immagini d'archivio.

Il corso sarà integrato dalla visione e discussione dei seguenti film:

  • film muto – E. Lubitsch “Matrimonio in quattro”, 1924

  • Film avangurdardia dadaista – R. Clair “Entr'acte”, 1924 e/o surrealista – L. Bunuel e S. Dalì “Un chien andalou”, 1928

  • film classico hollywoodiano – M. Curtiz “Casablanca”, 1942

  • film neorealista – V. De Sica “Ladri di biciclette”, 1948

  • film della Nouvelle Vague – J.L. Godard “Fino all'ultimo respiro”, 1959

  • film del cinema moderno – M. Scorsese “Toro scatenato”, 1980

Partecipazione al corso GRATUITA

INFO:
Cell:+39 339 3000 792

email:
carlomasini AT libero PUNTO it

No comments: