8.7.07

NE' DI DESTRA, NE' DI CENTRO, NE' DI SINISTRA

"[...]E dunque laicità come sinonimo di anticlericalismo (giacché clero e laico sono dicotomici in radice), ma chiarendo: contro ogni chiesa, cioè contro ogni costruzione ideologica. Cioè: liberali contro ogni tipo di stato etico – fascista, comunista, cattolico…
Noi di LibMagazine pensiamo che non si possa essere libertari senza essere liberisti, o viceversa. Un libertario che storce il muso al liberismo non è un liberale: è un fricchettone un po’ sfigato. Un liberista che storce il muso al matrimonio gay o alla liberalizzazione delle droghe non è un liberale: è un conservatore cui frizza il cuore a immaginare il dinamismo del mercato libero, immaginandone l’utile."

Luigi Castaldi, LibMagazine

5 comments:

baskjev said...

lo sai che leggendo il tuo blog con rss readers al termine di ogni belin di post appare il dico bene o c'ho ragione?

lo sai che e' alquanto fastidioso?? :)

lo sai che spero che non sia stata una cosa voluta?

maso.c said...

ahah invece no l'avevo scritto ma non sapevo dove-come comparisse...
ora correggo, sei pienamente d'accordo a metà con me?

baskjev said...

:)
bene bene
guardando il tuo blog via reader (vienna..freeware..consigliato) credevo fosse parte integrante del testo....e davvero mi preoccupavo...

david said...

come se potessi mai in un qualunque caso fortuito avere un briciolo di ragione... ma per piacere... libertario...

maso.c said...

non sono io a dove avere ragione, poi stando all'articolo di castoldi son più libertario fricchettone, un bel liberista che vorrebbe i dazi sui film americani. Ma tu chiamala antipolitica, chiamalo distaccamento della base, il fatto è che tra la sx contro tutto o la sx cattolica o la sx amica degli amici, la dx e i pastori del popolo gregge ne ho piene le oo. per dirne una, no scalini, no scaloni, ma scala. e ci vediamo in piazza